Shamakha è considerato il centro della regione di Shirvan. La città era il centro dello Stato feudale Shirvashahov nel VI secolo. Ci sono un sacco di nomi che puntano ad interessanti sviluppi che  hanno avuto luogo nel territorio di Shamakhi. La grotta, che si trova vicino al villaggio di Melhem (Panacea) un tempo era  famosa per le sue qualità curative.

Shamakha occupa un posto speciale tra le antiche città di Azerbaigian. Qualità del suolo naturale Shemakhinsky ha attirato l'attenzione del pubblico fin dai tempi antichi. L'unicità, un clima mite e sorgenti minerali danno alla città una bellezza speciale. In Shamakhi non ci sono né freddo forte ne caldo intenso. Situati alle pendici delle montagne foreste di querce, faggi e carpini, accarezzano gli occhi i prati verdi, erbe e cespugli profumati e fioriti creano  paesaggi mozzafiato qui per 3 stagioni, dalla primavera all'autunno. Sul territorio della regione Shamakhi cresce più di 50 specie di piante medicinali.

La natura ricca dei boschi locali promuove la crescita di un gran numero di animali e uccelli. Le specie predominanti nella fauna della regione di Shamakha sono cervi, cinghiali, orsi e gatti selvatici. Negli altopiani durante l'estate vi è relativamente caldo. Un clima invernale mite. La neve cade per 40-80 giorni. Spessore medio del manto nevoso è di 30-50 cm.

Questa regione attira turisti sia in inverno che in estate. Il picco di Babadag (Nonno-monte), amato dagli alpinisti si trova sul territorio della regione Shamakhi. Fiumi Girdimanchay, Velvelechay e Girdimanchay hanno origine sul monte Babadag. 12-km A nord-ovest  di Shamakha nel villaggio Pirgulu, ad un'altitudine di 1400 metri sul livello del mare, funziona  l’ osservatorio di nome Nasreddin Tusi. Con la  fine di proteggere la natura di questa regione è stata istituita  una  riserva naturale nell'area "Pirgulu" di dimensioni di 1521 ettari.

La regione di Shemakha che  ha una natura ricca, ha anche una storia antica. La storia di Shamakha è rappresentata da numerosi monumenti storici e archeologici. Complessi Juma Moschea con due minareti (anno 743) Tomba Pirmardakana (XV secolo), le rovine della torre di Gyulyustansk (XI-XII secolo), etc. richiamano l'attenzione degli storici.

 Nella regione funzionano hotel, ostelli e ristoranti.

 Foto: Osservatorio Astrofisico