Lahij,è  un piccolo ma molto pittoresco villaggio nella regione di Ismayilli di Azerbaigian - è uno dei più famosi centri del commercio e del'artigianato caucasico, che è famoso per la produzione di vari utensili di rame, decorato con ornamenti orientali e anche produzzione manuale di armi freddi.

Lahij è costruito sulla base di costruzzione  distrettuale, è un monumento unico di architettura medievale. Le strade acciottolate e le piazze della città, case linde, sapore orientale unico, un sacco di negozi con una varietà di prodotti fatti a mano - queste caratteristiche di  Lahij attirano l'attenzione di molti turisti. È interessante notare che il sistema fognario della città funziona ancora  oggi, anche se è  stata costruita più di 1000 anni fa. Gli metodi antichi di produzione degli articoli di rame, tramandate di generazione in generazione, tutt’ora sono usati. Lo sviluppo di vari mestieri: stagnatura, fabbri, rame, pelle in Lahij ha contribuito alla creazione di un certo numero di industrie accessorie.

Un luogo speciale è la produzione di prodotti altamente artistici di rame. Produzione di rame si è concentrata principalmente in uno dei piu grandi quartieri - "Agali". Questo quartiere grazie ad’elevata quantita di venditori di oggetti di rame è chiamato  anche il Bazaar dei calderai - " Il mercato misgyar" Ogni nuovo prodotto  viene diffuso immediatamente sulle vetrine dei negozi.

Le pentole di rame di Lahij sono stati  presentatati  a Louvre. Un museo a Berna conserva ancora coltelli, fucili, spade e pugnali dei maestri di questo posto ornati con pietre preziose e ornamenti orientali. Nonostante la riduzione della produzione di rame nel 20 ° secolo, le tradizionali  attrezzature d'officina dispositivi, processi di fusione del rame, la doccia e forgiatura, incisione e l'arte di  produzzione sono rimasti fino al giorno d’oggi.

Un altro mestiere, che è famoso nell'antico Lahij era la  stampigliatura della pelle. "Zavaro" - è uno dei quartieri del paese, dove hanno vissuto e lavorato i conciatori. Prodotti di pelle di capra, realizzati da artigiani locali sono stati tra i più raffinati del Caucaso. Conciatori  di Lahij abilmente trattavano lo zigrino, cuoio russo, pelle di capra. Di pelle facevano ogni sorta di oggetti: cinture, scarpe, giacche, briglie, e altro. Competenze di  fabbricazione e vendita dei prodotti artigianali crevano  le condizioni favorevoli per lo sviluppo  in  Lahij  della fabbricazione di tappeti e tessitura.

A metà del XX secolo, nel villaggio hanno stabilito il primo laboratorio per la fabbricazione di tappeti. Nella tessitura erano  ampiamente usati  i  ornamentoi di calderai orientali e fabri. I tappeti sono estremamente belli e ricchi di colori. A causa delle alte qualità e ottime caratteristiche artistiche, tappeti di artisti locali divennero ampiamente conosciuti e sono molto richiesti, anche all'estero.

La perla di Azerbaigian che conserva le tradizioni dell'artigianato popolare - è Lahij.

Foto: Utensili di bronzo e di rame dei artigiani locali