Ganja - è la seconda città piu grande  dell'Azerbaigian, un monumento della cultura antica, centro industriale dell'Azerbaigian occidentale. La città è situata nella pianura di Ganja - Gazakh, su entrambe le sponde del fiume Ganjachay. Questa città che ha avuto un ruolo importante nella storia dell'Azerbaigian, si trova al crocevia di vie carovaniere, dove i viaggiatori si fermavano, godevano di  conversazioni scienziati stranieri. Sfogliando le pagine della ricca storia, in ogni riga  incontriamo le tracce della città antica, sentiamo la sua voce e il suo respiro.Ci sono  diversi punti di vista sulla storia della fondazione di Ganja. Alcuni attribuiscono la fondazione della città al periodo di avanti Cristo, altri - agli inizi del Medioevo. Una delle prove del'età di Ganja è il mausoleo Jomard Gassab, che visse durante il regno del califfo Ali ibn Abi Talib (656-661) e si distingue per la sua giustizia e sincerita. Nel momento in cui la popolazione della città era pagano,lui ha segretamente preso la fede di Maometto.

A partire dal X secolo, quando Barda perde il suo ruolo di capitale di Arran, Ganja comincia a giocare un ruolo importante nella vita socio-economica e culturale del paese. Nella vita della città,il  commercio e l'artigianato occupano un ruolo importante. Per lo sviluppo dei mestieri qui c’era del potenziale economico. Miniere di  Ferro,  di rame e altre  erano situate vicino a  Ganja, e fornivano gli artigiani con le materie prime. Quando Ganja si formava come capitale del paese, particolare attenzione è stato prestato al rafforzamento della potenza militare della città.Già in questo periodo sono state costruite le mura, scavati i fossati, esisteva  una magnifica fortezza - Ganja. Durante il regno di Fadlun Ganja è cresciuta ed ha  ottenuto ancora più forza. Sono stati costruiti palazzi, nuova fortezza, ponti, caravanserragli, cominciarono a battere la moneta.

Nel 1063 fabbro Ibrahim ha prodotto le famose porte di Ganja.   Ganja  si è trasformata in un grande centro sviluppato economio e culturale. La seta di Ganja e prodotti a base di essa hanno ottenuto la simpatia dei clienti non solo nei mercati locali, ma anche all'estero. Ganja era  considerata  come  un centro religioso.

25 settembre 1139 in vicino a Ganja c’è  stato un terremoto di grande forza a seguito del quale si sono creati otto bellissimi laghi, uno dei quali - la perla di Azerbaigian, lago d'incredibile bellezza  Ghek- Gel. Questo lago si trova attualmente sul territorio della riserva dallo stesso nome ed è uno dei luoghi più belli  dell'Azerbaigian.

XII - XIII secolo può essere chiamato il periodo di massimo splendore di  Ganja - la seconda capitale dello stato di  Atabay. A causa del fatto che i suoi prodotti erano molto conosciuti al di fuori del paese, è salita al livello di "madre delle citta Arrane."

Tessuto, che veniva prodotto qui e chiamato " seta di Ganja " ha ricevuto elogi nei mercati dei paesi vicini e del Medio Oriente.

Nel XYII secolo  si formò khanato di Ganja, che esisteva fino alla sua sconfitta  da parte della Russia zarista agli inizi del XIX secolo. Khanato era entrato nell'impero russo, e Ganja è stata ribattezzata Yelizavetpol. In epoca sovietica, la città è stata rinominata, ancora una volta - in Kirovabad. Il nome della città è tornato a Ganja solo nel 1989.

Foto: Lago Ghek- Gel