Con la fine di proteggere i monumenti nel territorio del centro storico-etnografico nazionale Gala e ulteriormente aumentare la riserva rilevando reperti archeologici  ad Absherone, nel 2008 con il sostegno della Fondazione Heydar Aliyev è stato istituito qui  un complesso  museale archeologico-etnografico a cielo aperto. 10 ottobre 2008, Presidente Ilham Aliyev e la sua moglie, Presidente della Fondazione Heydar Aliyev Mehriban Aliyeva ha partecipato all'apertura del complesso museale.

Il complesso presenta pitture rupestri, gavaldash, ogetti ceramici, articoli casalinghi, gioielli, armi e monete, resti conservati dell'antico insediamento, che risale dal  III-II. millennio a.C al Medioevo.

Nel 2010-2011 su iniziativa dellafondazione Heydar Aliyev spedizione archeologica "Absheron" dell'Istituto di Archeologia ed Etnografia di Azerbaigian ha condotto scavi qui, che hanno portato a diversi risultati, sono stati trovati ogetti di III-II millennio a.C., secoli XIV-XV . Nel memoriale del complesso Gala sono dimostrati inerenti a Età del bronzo antichi stabilimenti del uomo sulle rocce e nelle grotte, incisioni rupestri, antiche fondamenta, le rovine delle antiche mura, appartenenti a X-XIV e X-XV secolo, due passaggi sotterranei che si estendono in direzione del Mar Caspio e Baku , tendir relativo  al XVIII secolo. Sulle rocce sono scolpite le immagini di esseri umani, animali e vari frammenti.

Nel complesso di Gala c’è un castello, appartenente  ai secoli X-XIV, è costituito da una torre e fortificazioni. Relativa  ai secoli X-XIV altezza della torre quale è stata utilizzata per la sorveglianza e la difesa, era di 13,8 metri. Nelle relative ai secoli XVI-XVII  fortificazioni vengono dimostrati relativi  ai secoli X-XVI, monete d'oro, resti dei bracciali d'oro, campioni di ceramica. In questi disegni sono raffigurati  le  figure di donne, uomini e animali, altri frammenti.

Insieme con la conservazione del passato storico dell'Azerbaigian, il progetto sta trasformando il paese in un centro turistico.

Il complesso è dotato di  tutte le misure per la circolazione delle persone con disabilità, sono installate telecamere di sorveglianza,  in una zona di 35 mila metri quadrati è costruito  il parchegio e garage per i veicoli elettrici.

 Foto: Fortezza nel complesso museale di Gala