Uno dei periodi più importanti della storia dell'Azerbaigian è il periodo associato con lo sviluppo del commercio. Essere al crocevia delle rotte commerciali tra la Cina e l'Europa attraverso il territorio della Terra del Fuoco ha una vasta rete di rotte commerciali della Via della Seta.

Quindi, in I-II secolo a.C Azerbaigian è  passato attraverso il percorso più trafficato, ben noto come "Strabonsky" (dal nome del grande geografo). Questo percorso è passato da Cina e India, attraverso l'Asia centrale, attraverso il fiume Uzbay, arrivando al Mar Caspio, e passa attraverso il territorio dell'Azerbaigian. Qui, è stato diviso in due rami: uno in alto  del  flusso del fiume Kura nella direzione della Colchide e Iberia, il secondo ramo  camminava lungo la costa occidentale del Mar Caspio e il Caucaso attraverso Derbento.

Essendo il più sicuro passagio  attraverso l'Azerbaigian attirva  numerosi  commercianti. Era cosi per la sviluppata  infrastruttura delle città e per il fatto che seguenti , la Georgia, Iberia, la Colchide - erano paesi politicamente stabili, in grado di garantire il funzionamento di questo circuito,cosi  ha attirato i commercianti. Altri fattori che attiravano commercianti era che la minor  parte dei percorsi erano  acquosi.

E ' lungo i rami  del " percorso Strabonskogo " c'era un sacco di antiche città dell'Azerbaigian . Nel Medioevo l'Azerbaigian ha continuato a svolgere un ruolo attivo sulla Grande Via della Seta . Barda , che divenne la capitale dell'Azerbaigian dal V secolo , è diventato il più grande centro commerciale del mondo su uno dei rami del Grande Via della Seta , e fino al X secolo . E 'stato uno dei più grandi centri di artigianato nel Medio Oriente e nel Caucaso.

Artigiani di talento offrivano ai  mercanti stranieri un sacco di beni utili.Gioielli,strumenti musicali a corda , armi preziosi , tappeti splendidi , varietà locali di seta. I commercianti portavano  via  il petrolio in Europa , le pietre preziose , il sale , il mercurio , allume , lana, lino , cotone , coloranti minerali , droghe medicinali e molto altro ancora . Soprattutto famosi prodotti in rame : piatti , vassoi, candelabri , strumenti astronomici 

Con il passagio dei secoli , l'Islam è stato adottato come religione ufficiale del paese. E Azerbaigian medievale  ha continuato a commerciare e scambiare i valori culturali con molti paesi. Nei secoli XIV-XVIII. il ruolo delle città in Azerbaigian, che si trovano sulla Grande Via della Seta, è aumentato ancora di più. Ciò è dovuto allo sviluppo della rotta commerciale   Volga-Caspio dove erano padroni  commercianti  russi e inglesi. Durante questo periodo, come ad esempio le città di Shamakhi, Derbent, Baku, Ardabil, Tabriz, Maragha, Ganja, Nakhchivan diventano centri di trasporto, dove venivano stabiliti  i prodotti importati dall'Oriente e dal Europa. Mercanti provenienti dalla Russia, l'Europa, la Turchia, l'Asia centrale e l'Estremo Oriente si  riunivano  qui.

In tutte le principali città sono stati costruiti  i caravanserragli . Governanti locali sono stati pagati per il permesso di costruire chiese , piccolo monastero , una cappella  dove si fermavano le carovane .

Create per la nostra societa escursioni lunghi  offrono ai visitatori di immergersi nell'atmosfera dell'epoca della Grande Via della Seta e visitare diversi paesi contemporaneamente . 

Offriamo tour combinati progettati con i nostri partner  per i paesi della Via della Seta come l'Azerbaigian - Georgia - Turchia, Uzbekistan - Azerbaigian e altri.

Foto: carovana nel deserto